Impresa Percassi quota minibond da 10 mln euro

31 agosto 2017 – Impresa Percassi S.p.A., società operante da oltre 50 anni nel settore delle costruzioni, divenendo a partire dal 2011 uno dei principali general contractor in Italia nell’edilizia civile privata e, in particolare, nella progettazione, costruzioni, ristrutturazione e restauro per conto di committenti privati di primario standing sia domestici che internazionali, ha concluso con successo l’operazione di emissione e quotazione sul Segmento Professionale ExtraMOT PRO di Borsa Italiana del prestito obbligazionario “Impresa Percassi S.p.A. Fixed Rate 6.25% due 2017-2022”.

Il prestito ha una durata di 5 anni, garantisce un interesse annuo posticipato pari al tasso fisso nominale del 6,25% ed è di tipo amortizing con pre-ammortamento di 1 anno a partire dal 31 agosto 2018.

I proventi derivanti dalle sottoscrizioni del prestito saranno finalizzati a realizzare nuovi investimenti in linea con gli obiettivi strategici che l’emittente si è prefissata per i prossimi anni e, in particolare, a supportare lo sviluppo e la crescita dell’attività della Società, anche attraverso eventuali aggregazioni, sinergie, partnership o crescita per linee esterne.

L’inizio delle negoziazioni delle obbligazioni sul listino ExtraMOT PRO è previsto in data 31 agosto 2017; una prima tranche del prestito è stata già interamente sottoscritta da investitori istituzionali. Tuttavia, considerato l’interesse riscontrato, l’Emittente si è riservata di riaprire il periodo di offerta al fine di consentire il collocamento di una seconda tranche già nel mese di settembre.

Il documento di ammissione, il regolamento del prestito e la relativa documentazione finanziaria sono disponibili sul sito internet dell’emittente www.impresapercassi.it alla sezione “Investor Relations”.

La società di costruzioni con sede a Bergamo, recentemente trasformata in società per azioni, facente parte del Gruppo Immobiliare Percassi guidato da Francesco Percassi, ha registrato nel corso dell’esercizio 2016 un valore della produzione di oltre euro 34 milioni con una previsione del fatturato 2017 in forte crescita a oltre euro 60 milioni. Impresa Percassi – è di qualche mese fa la nomina del neo AD Jacopo Palermo – si pone al livello delle più qualificate imprese del settore, impegnata nella realizzazione di importanti opere nel campo dell’edilizia civile di natura residenziale, direzione, commerciale, del retail e dei restauri. Si possono annoverare, tra le più rilevanti, la costruzione del complesso residenziale Porta Volta Home per la multinazionale francese Nexity, il restauro delle facciate della Galleria Vittorio Emanuele a Milano, la riqualificazione dell’immobile ex RCS in via San Marco a Milano per conto di Kryalos Sgr, la realizzazione dei nuovi headquarters Siemens in via Vipiteno a Milano, la realizzazione dell’edificio direzionale A2.3 all’interno del medesimo Parco Scientifico per conto di Kilometro Rosso S.p.A. nonché la realizzazione del Bocconi Urban Campus per l’Università Bocconi.

Il Presidente di Impresa Percassi, Francesco Percassi, ha dichiarato:

Siamo molto soddisfatti della scelta di intraprendere un nuovo percorso culturale e strategico volto all’apertura al mercato e finalizzato a perseguire un’attenta strategia di diversificazione delle fonti di finanziamento. La fiducia ricevuta anche dal mercato degli investitori qualificati contribuirà a supportare la nostra realtà impegnata in un percorso di sviluppo, differenziazione e crescita aziendale nel settore di riferimento.

Dopo anni di cambiamenti e investimenti in struttura organizzativa, che si sta progressivamente rafforzando in termini di organico e di competenze manageriali, ci apprestiamo ad implementare un nuovo piano industriale forti di un rilevante portafoglio lavori con committenti di primario standing”.

A seguire l’operazione, in qualità di advisor e arranger, è stata Classis Capital SIM S.p.A., realtà indipendente con sedi a Milano e Torino, partner di Borsa Italiana sul segmento ExtraMOT PRO.

Il fondatore e Amministratore Delegato di Classis Capital, Maurizio Esentato, ha dichiarato:

“La nuova regolamentazione ed il consolidamento in atto nel settore bancario impongono una rivisitazione delle strategie di funding delle PMI. Dopo un avvio del mercato dei Minibond inevitabilmente poco selettivo, oggi la crescente numerosità degli investitori – anche internazionali – ed una cultura del credito più evoluta anche su questo segmento premiano le aziende più virtuose. Elementi distintivi dei potenziali emittenti sono l’avere piani di sviluppo chiaramente delineati, un alto grado di managerialità, ed una funzione finanziaria interna più matura rispetto alla media, in grado di dialogare – anche attraverso advisor qualificati – con investitori evoluti, capaci di prezzare correttamente il merito di credito anche sui piani futuri.

L’interesse per un emittente in un settore che ha attraversato una crisi profonda nell’ultimo decennio dimostra come gli investitori siano sempre disponibili a supportare aziende con casi di investimento convincenti ed ambiziosi, pur in presenza di una struttura finanziaria orientata alla crescita prospettica. Devono tuttavia essere presenti due condizioni necessarie: un perimetro aziendale significativamente maggiore nel medio termine ed una struttura finanziaria decisamente migliorata a seguito dell’implementazione del piano strategico. Sono queste le realtà aziendali che Classis Capital ricerca nel ricco tessuto imprenditoriale italiano, con una cultura del credito spesso ancora non adeguata alle nuove sfide poste dall’evoluzione dei mercati finanziari e non in grado di relazionarsi proficuamente con investitori qualificati, soprattutto internazionali”.

Impresa Percassi è stata assistita, come consulente legale, dallo Studio CMS Italy con un team guidato dal Dott. Andrea Arcangeli, responsabile dell’area debt capital market.

Share Tweet Linkedin